Oggi è la giornata internazionale degli “Scomparsi”, indetta da Amnesty International per ricordare tutte quelle persone sparite senza nessuna ragione apparente o sparizioni forzate per rafforzare un potere politico e mettere al silenzio l’opposizione.

Fortunatamente il Giappone non ha casi di sparizione forzata noti all’opinione pubblica, ma ha parecchi casi di persone sparite dalla circolazione senza alcuna ragione apparente.

Ne avevamo già parlato in un nostro articolo degli “Evaporati”Ningen Johatsu 人間蒸発 – Le persone che svaniscono nel nulla.

Il Giappone è tristemente famoso per l’alto tasso di suicidi ormai da decenni, ma alto è anche il numero di questi uomini e donne che a causa di debiti, dopo aver perso il lavoro, non riescono più a sopportare la propria vita e letteralmente scompaiono.

Esistono inoltre casi di persone “scomparse” per suicidio presunto, ossia coloro che hanno perso il lavoro o cadono in depressione e non vengono più ritrovate per mesi, anni fino al ritrovamento del corpo.

Oggi accade anche…

Il 30 Agosto 1945 è la data in cui il Comandante Supremo Douglas MacArthur arrivò in Giappone nel campo di aviazione di Atsuji, prefettura di Kanagawa poco distante da Tokyo, per insediarsi al Comando del Giappone occupato.

SHARE
Nato a Manerbio nella provincia di Brescia nel 1989, vive attualmente nella città del Violino, Cremona. Appassionato da sempre di Fumetti, fra manga e comics, e del mondo del Sol Levante. Nel 2013 fonda "The Japanese Dreams . Com " assieme a Carlotta Labbate, con l'intento di creare un portale di informazione generale (Guide di Viaggio, Consigli, Articoli, Video, Fotografie) sul Giappone.