Assicurazione di Viaggio in Giappone

assicurazione di viaggio

Spesso, arrivati a tirare le somme finali per la programmazione del proprio viaggio, si incappa in quest’ultima decisione critica:

“Fare o Non Fare l’assicurazione di Viaggio ?”.

Esistono due tipologie di Assicurazione di Viaggio, spesso racchiuse in un unica stipulazione: l’Assicurazione Sanitaria e l’Assicurazione contro Furto / Smarrimento del Bagaglio.

 

Perchè serve fare l’Assicurazione di Viaggio in Giappone?

C’è da dire innanzi tutto che la sanità giapponese è una delle migliori al Mondo, ma anche una delle più care. Così come è vero che il Giappone è uno dei paesi più sicuri al mondo per quanto riguarda la micro-criminalità, ma è seppur sempre vero che il pericolo (anche se minimo) è dietro l’angolo.

 

Nel Caso di Infortunio, problemi di Salute o incidenti, la tessera sanitaria Italiana non viene riconosciuta in Giappone e di conseguenza le spese sono a carico vostro.

Tutti si augurano sempre di non averne assolutamente bisogno o reputano questi eventi imprevisti nel viaggio di “Sfiga Pazzesca”, di conseguenza si giudica spesso inutile spendere qualche soldo in più per stipularla.

Però quando avvengono questi eventi, si rimpiange amaramente l’ardua decisione.

Purtroppo questi eventi capitano, come il mancato arrivo in orario del bagaglio o il totale smarrimento/furto dello stesso o di oggetti al suo interno.. che possa essere la fotocamera digitale o il portafoglio e il passaporto…

Dal punto di vista sanitario capita di beccarsi qualche virus, rompersi qualche osso o dover finire in ospedale per una caduta o un semplice Calcolo Renale. Capita già normalmente, figuriamoci in vacanza che siamo più spensierati..

Faccio appunto l’esempio del calcolo renale, visto che è capitato a me durante una permanenza di una sola settimana. Il mio pensiero appunto, prima della partenza, era stato:

“Cosa la faccio a fare l’assicurazione, visto che rimango solo una settimana e non mi è mai successo niente in passato?”

.. Bravo scemo, non mi sono mica venute delle coliche renali pazzesche la mattina della partenza?

Se vorrete saperne di più su questa mia disavventura, scriverò un post tutto dedicato; così da non dilungare troppo questo articolo con i cavoli miei.

 

Ma possono capitare anche semplici incidenti, come rompere una lampada in albergo per sbaglio o al caso più grave di lasciare acceso il rubinetto ed allagare il bagno.

 

In sostanza, la risposta alla famosa domanda posta all’inizio dell’articolo di “Fare o Non Fare l’assicurazione di Viaggio in Giappone?” è “ASSOLUTAMENTE SI“.

 

Bisogna considerarla come una sicurezza ( prima di tutto ) e come “Talismano contro la SFIGA”. La Volta che la fai non succede mai niente, la volta che non la fai… ZAC.. ecco la sfiga del secolo..

Non fatevi rovinare il viaggio per una decisione presa con leggerezza, nella sfiga è sempre meglio avere una copertura. Queste assicurazioni generalmente si impegnano a risarcirvi del valore dei vostri oggetti smarriti/rubati ed a pagare direttamente gli istituti ospedalieri o a risarcirvi al rientro delle spese mediche.

Il tutto dipende da con chi stipulate l’assicurazione e quanto volete spendere per quanto riguarda il massimale di copertura. Per esempio alcune assicurazioni, se stipulate un assicurazione da 50 Euro arrivano a coprirvi fino a 500 Euro di valore per il bagaglio rubato/perso, con un assicurazione da 100 Euro arrivano a coprirvi fino a 1’500.. e così via. Esistono quindi vari tipi di assicurazione, come Standard, Copertura Completa, Premium, Annuale, etc etc.

 

Con chi Stipulare l’Assicurazione?

Prima di tutto informarsi con la propria assicurazione di fiducia ( se ne avete una 😀 ) o nella vostra città, sui prezzi e l’assistenza che può offrirvi. Affidarsi a qualcuno che si conosce, e parla la vostra lingua, sarebbe la cosa più saggia. Va detto poi che viviamo oramai nel mondo dell’informatica, che con un pò di buona ricerca offre le stesse garanzie ed affidabilità di un conoscente, in alcuni casi più comode..

Esistono decine di assicurazioni ONLINE serie disposte ad offrirvi delle polizze ad ottimi prezzi con un ottima assistenza estera 24 ore su 24. Sembra una cosa ovvia, ma come ben saprete in Giappone sono 7 ore avanti ( 8 con l’ora legale ) e se vi capita di avere bisogno di assistenza alla mattina giapponese, in italia sarà notte fonda e gli uffici di una normale assicurazione saranno chiusi. Quindi valutate MOLTO BENE questa scelta.

In questo articolo vi consigliamo di farla su Internet, con l’Assicurazione Online  Columbus; per il semplice motivo che l’abbiamo provata noi stessi durante i nostri viaggi e seppur non sia successo mai niente di grave da rendere utile un Assicurazione di Viaggio, la consigliamo visto che ci siamo sempre trovati bene ed i prezzi siano molto ragionevoli. E poi cosa simpatica e curiosa, ho recentemente notato che i testimonial della Columbus sono Patrizio Roversi e Syusy Blady (i “Turisti Per Caso”) 😀 … (vabbè ammetto che non c’entra niente come motivazione per scegliere questa assicurazione)

 

Nulla vi vieta di cercare altri siti di Assicurazioni e di paragonare i loro prezzi con ciò che vi offrono in cambio. E’ sempre la cosa più saggia da fare in ogni caso ( Albergo, volo, cibo ed anche assicurazione 😀 ).

SHARE
Nato a Manerbio nella provincia di Brescia nel 1989, vive attualmente nella città del Violino, Cremona. Appassionato da sempre di Fumetti, fra manga e comics, e del mondo del Sol Levante. Nel 2013 fonda "The Japanese Dreams . Com " assieme a Carlotta Labbate, con l'intento di creare un portale di informazione generale (Guide di Viaggio, Consigli, Articoli, Video, Fotografie) sul Giappone.