OLYMPUS DIGITAL CAMERA
FLICKR Carlotta

Fumatori accaniti che vi recate nel Paese del Sol Levante sappiate che lì, le regole sono un attimo diverse dalle nostre…

Perchè?

Si sà che in Giappone esistono molteplici regole scritte e non per poter condividere spazi comuni recando il minimo danno al prossimo e sebbene possa risultare, a volte, una questione severa, a mio parere è giusta.

Se pensiamo al numero di persone che ogni minuto transitano per le vie della città di Tokyo possiamo renderci conto del fatto che le stesse si trovino ad una distanza ravvicinata l’una dall’altra. Questo è uno dei motivi principali per cui in Giappone non si può fumare per strada, in caso contrario si pu incorrere in ingenti multe.

Lungo i marciapiedi è di norma trovare disegni che vi ricordano il divieto con l’immagine classica dell sigaretta sbarrata di rosso. Allora, come fare?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Foto: Carlotta Labbate

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Provenendo dall’Italia sarete abituati a camminare per la strada con la vostra sigaretta in mano, stavolta dovrete semplicemente camminare su e giù per il quartiere fino a scovare una Smoking Area. Queste zone, dotate di pannelli per schermare il fumo o meno sono identificabili proprio dalla scritta in lingua inglese.

Appiccicati sui pannelli generalmente si trovano le avvertenze sulla buona condotta del fumatore dove viene ricordato che:

fumare per strada può dare fastidio agli altri (inquinamento etc..),

ancora più importante: il mozzicone ancora acceso o la sigaretta stessa in mano può bruciare le suole delle scarpe o scottare i bambini.

Le Smoking Area si trovano pressochè ovunque e sono spesso segnalate sulle varie mappe situate per strada.

Esistono comunque le versioni più “spartane” dove è presente la colonnina dove poter buttare la cenere e il mozzicone con il fondo di acqua o ancora una sorta di “bidone” dove poter gettare i resti.

In ogni caso se siete in cerca di un vostro angolo per fumare, vi basterà scorgere con lo sguardo un gruppo di persone riunite in angoli o in fila e potreste avere fortuna.

All’interno?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Flickr . Carlotta

Sappiate che al contrario di ciò che comunemente verrebbe in mente, all’interno dei locali pubblici non vale il divieto di fumare.

Spieghiamoci meglio.

Se pensate di poter quindi recarvi all’interno di una struttura come può essere la zona dei ristoranti nel bel mezzo di Tokyo Station e poter fumare liberamente, ecco, questo non è possibile. Nei grandi centri commerciali o negozi al di fuori dell’ambito ristorazione dovrete anche quì ricercare la vostra Smoking Area, comunque segnalata come per i bagni, dai cartelli.

Per quanto riguarda ristoranti, caffetterie, izakaya etc.. si può fumare invece all’interno. Un pò come succedeva anche in Italia anni e anni fà.

Ora; ci possono essere favorevoli o contrari alla questione perchè comunque sia mangiare con l’odore del fumo sotto il naso non è il massimo però, sappiate che:

sempre un maggior numero di locali ha al proprio interno la saletta fumatori, non esisteranno camerieri che verranno a portarvi il posacenere e a ripulirvelo perchè il Giappone è un paese che crede nell’intelligenza delle persone e nella loro maturità per cui una volta entrati nella Smoking Room vi basterà prendere un posacenere e finito di consumare, riportarlo insieme al vassoio,

la grandezza dei locali giapponesi è limitata per cui potrebbe non essere presente una Smoking Room, in ogni caso, fidatevi dell’impianto di ventilazione.

Non fatevi traviare..

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA – FLICKR Carlotta

Nonostante le regole siano applicate per la stragrande maggioranza, esistono sempre le eccezioni. Camminando per diverse tipologie di strade a qualsiasi ora è sicuramente capitato di vedere persone che fumassero mentre stavano camminando, forse perchè così di corsa.

Oppure in vie secondarie, dietro a palazzi, si possono vedere persone con il loro posacenere portatile (molto venduto in Giappone). Però ricordate che, sebbene (soprattutto per noi italiani) vale il motto: “lo fà lui e posso farlo anche io”, i giapponesi stessi che infrangono le regole sono mal visti, ancora di più lo sono i turisti con il loro fare da “strafottente”. Siate cauti.

Dove si comprano le sigarette?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In Giappone si può fumare legalmente dai 20 anni di età, quando essa viene raggiunta è possibile ricevere una tessera タスポ Taspo o Tabacco Card, grazie alla quale si possono comprare le sigarette nei distributori automatici. Stessa cosa che vale in Italia con le tessere magnetiche sanitarie.

Più facilmente le sigarette sono trovabili in:

– supermercati, conbini (Family Mart, 7Eleven etc..) – semplicemente alle spalle del cassiere troverete una parete con i vari brand, ognuno con un numero, il quale faciliterà la scelta e la comprensione tra voi e il commesso. Una volta scelto vi basterà confermare sullo schermo la vostra maggiore età e il gioco è fatto.

– chioschi pubblicitari dei diversi marchi di sigarette dove a volte è presente una area “sperimentale” dove poter provare le nuove tipologie in commercio.

SHARE
Nata nel dicembre 1990 a Cremona. Condivide insieme al suo findanzato Luca la passione per il Giappone, i suoi misteri, le tradizioni e le curiosità.