Lezione 02 – I Numeri in Giapponese

0
246

Lezione N°02 di Grammatica Giapponese

I Numeri in Giapponese

Benvenuti alla Seconda Lezione dedicata alla Grammatica Giapponese in cui andremo ad imparare i numeri in giapponese ed i loro Kanji.

N.B. Anche i Giapponesi utilizzano i numeri arabi, ma spesso utilizzano i loro “Kanji” per scriverli.

legenda numeri giapponesi
legenda per lo schema dei numeri in giapponese che vedrete in questa pagina

Alcuni di voi sapranno già contare fino a dieci, specialmente coloro che hanno fatto arti marziali,ma per il resto di voi che ancora non ancora non li sanno, andiamo ad impararli tutti.

Numeri in Giapponese da 1 a 10
numeri giapponesi da-1-a-10-corretto

Numeri in Giapponese: 100 – 1’000 – 10’000

Ora salteremo ad imparare i numeri “100”, “1000” e “10’000”, visto che uniti ai primi 10 che abbiamo appena imparato, potremo comporre tutti gli altri numeri in giapponese.
numeri giapponesi 100-1000-e-10000-corretto

Numeri in Giapponese da 11 a 19

Bene, abbiamo visto i numeri fondamentali da sapere per poter comporre tutti gli altri in giapponese.

Per comporre i numeri dal 11 al 19, andremo a mettere il kanji di “10” sempre davanti agli altri 9 come nella tabella successiva.

Il concetto è molto semplice fino ad adesso, per comporre l’ “11” metteremo il kanji di 10 seguito dal kanji di 1 e faremo la stessa identica cosa per gli altri numeri fino al 19.

Fate attenzione alla variazione di pronunce per alcuni numeri segnati in rosso.

numeri giapponesi da-10-a-19-corretto

Numeri in Giapponese da 10 a 90

Perfetto, ora impariamo a scrivere e dire le decine nei numeri in giapponese ed il concetto è molto semplice.

Utilizzeremo i primi 9 numeri come moltiplicatori per le decine, ossia per comporre il numero “20” sarà 2 volte 10 e metteremo il kanji di “2” davanti al kanji di “10”; per il “30” sarà 3 x 10 e metteremo il kanji di “3” davanti al kanji di “10” e così via per tutte le decine come nella tabella seguente.

 

numeri giapponesi da-10-a-90-corretto

Numeri in Giapponese da 21 a 29

Ritorniamo un attimo indietro, dopo aver imparato come dire dal “11” al “19” e le decine dal “20” al “90”, uniremo i due concetti andando ad imparare come dire dal “21” al “29” e lo stesso metodo lo sì utilizzerà per tutti gli altri numeri intermedi.

numeri-in-giapponese-da-21-a-29

Numeri in Giapponese da 100 a 900

Utilizzeremo lo stesso metodo dei “moltiplicatori” per le centinaia, le migliaia e decine di migliaia. Fate attenzione alla variazione di pronunce per alcuni numeri segnati in rosso.

da-100-a-900-numeri-in-giapponese

Numeri in Giapponese da 1’000 a 9’000

da-1000-a-9000-numeri-in-giapponese

Numeri in Giapponese da 10’000 a 90’000

Nelle decine di migliaia non cambiano nessuna di pronuncia, quindi le diremo normalmente come le scriveremo.

da-10000-a-90000-numeri-in-giapponese

Molti di voi avranno notato che in tutta questa storia dei “moltiplicatori” non abbiamo mai detto “Ichi-Juu いちじゅう” per il 10, ” Ichi-Hyaku いちひゃく”per il 100 o “Ichi-sen いちせん” per il 1’000 perchè non è necessario; tranne per il numero “10’000” che si pronuncia appunto “Ichi-man いちまん”. Quindi, non andremo mai a mettere l'”1″ davanti alle decine, centinaia e migliaia, ma andremo ad utilizzarlo davanti alle decine di migliaia.

 

Nel video abbiamo provato a mettervi un pò alla prova scrivendo un pò di numeri a caso, così da fare degli esempi utili per assimilare tutte queste nozioni.

 

Avrete sicuramente notato che non vi ho detto come si pronuncia un numero, ossia lo Zero.

Nella lingua giapponese in origine questo numero non esisteva, non veniva utilizzato; la sua pronuncia ed il suo utilizzo incominciò nell’epoca moderna, derivando dalla lingua inglese, pronunciandolo appunto “zero”.
Siamo arrivati alla fine di questa lezione e spero di essermi spiegato nel modo corretto.
Se i numeri giapponesi vi sono sembrati difficili ho una brutta notizia. 

Purtroppo la numerazione giapponese cambia pronuncia in base a che cosa stiamo numerando o contando, cioè se vorremo dire gli anni di una persona, dovremo aggiungere una particella, ossia “sai”dopo il numero;  se staremo contando le biro nel nostro astuccio.. dopo il numero aggiungeremo “pon”; se conteremo quanti giornali, quante auto, quante persone.. esiste una particella diversa per ogni tipologia.

Ma andremo a vederle più avanti con calma in una lezione a parte.

SHARE
Nato a Manerbio nella provincia di Brescia nel 1989, vive attualmente nella città del Violino, Cremona. Appassionato da sempre di Fumetti, fra manga e comics, e del mondo del Sol Levante. Nel 2013 fonda "The Japanese Dreams . Com " assieme a Carlotta Labbate, con l'intento di creare un portale di informazione generale (Guide di Viaggio, Consigli, Articoli, Video, Fotografie) sul Giappone.